Scelta cooperativa, scelta di valori

La nipote del premio Nobel Nelson Mandela sarà a Modena e Campogalliano per incontri sui temi del contrasto alla violenza di genere, educazione dei giovani e diritti umani. Le iniziative sono promosse dall’Alleanza delle Cooperative di Modena nell’ambito della Giornata internazionale delle cooperative, che si celebra sabato 6 luglio in tutto il mondo. La ricorrenza è promossa dall’International Co‐operative Alliance (ICA) e dall’Onu per celebrare il contributo della cooperazione verso uno sviluppo sostenibile e la costruzione di una società più equa. Per l’occasione, l’Alleanza Cooperative Italiane di Modena (Agci, Confcooperative Modena e Legacoop Estense) organizza una serie di iniziative attraverso le quali trasmettere «quei valori di giustizia sociale, inclusione e convivenza civile che le cooperative di tutto il mondo promuovono quotidianamente – sottolinea il portavoce di Aci Modena Andrea Benini – Abbiamo infatti il piacere di avere nostra ospite Ndileka Mandela, attivista sociale e nipote di Nelson Mandela, impegnata nella difesa dei diritti umani e civili». Il primo appuntamento è per la giornata di sabato 6 luglio, quando Ndileka Mandela, dopo l’incontro con il sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli, interverrà sui temi della violenza di genere e diritti delle donne in una conferenza pubblica al Cat di Campogalliano (Centro terapeutico della cooperativa sociale Lune Nuove), che avrà inizio alle ore 17:00. L’incontro, promosso dalla commissione pari opportunità Legacoop Estense assieme a Lune Nuove cooperativa sociale, CAT Centro Armonico Terapeutico e Venere 50, e con il patrocinio del Comune di Campogalliano, inizierà con un’intervista a Ndileka Mandela a cura della giornalista Rossella Famiglietti; seguirà un confronto con il pubblico e con Le Fenici, un gruppo di crescita dedicato a donne che vogliono uscire e rielaborare una relazione amorosa con partner violenti, o più in generale modificare e superare una relazione dipendente. Alle 19 “Emotional Landscape – La vie en rose”, dj set al femminile con Simona Fiorani (dj, chitarrista e producer di musica elettronica); a seguire, cena vegetariana a buffet per raccogliere fondi a sostegno di progetti contro la violenza sessuale sulle donne. Anche la cena sarà accompagnata da musica dal vivo a cura di Laura Mars, cantante, accompagnata da Ivano Borgazzi al pianoforte. Per partecipare alla cena occorre prenotare entro mercoledì 3 maggio inviando una email a info@venere50.it . Domenica 7 luglio, alle ore 10:00 al Pala Madiba di Modena, si terrà l’incontro “Educare i giovani al dialogo e al rispetto”, nel corso del quale Ndileka Mandela racconterà la lezione di Nelson Mandela con Gerardo Bisaccia, vice presidente Arci Modena. A seguire, una visita alla città di Modena e al museo Enzo Ferrari in compagnia del presidente di Confcooperative Modena Carlo Piccinini. I festeggiamenti per la Giornata internazionale delle Ccoperative proseguiranno le settimane successive con due eventi promossi dall’Alleanza delle Cooperative di Modena all’interno della rassegna I giardini d’estate presso i Giardini Ducali. Il primo appuntamento sarà martedì 16 luglio con “Esilio”, un reading che racconta la storia di un uomo che perde il lavoro nel mondo di oggi, a cura della cooperativa Piccola Compagnia d’Ammacco (aderente a Legacoop Estense). Martedì 23 luglio sarà la volta di “Musical… che storia!”, carrellata dei grandi successi del musical, dalle origini a oggi, a cura della cooperativa Abate Road 66 (aderente a Confcooperative Modena).

Scheda Ndileka Mandela

Ndileka Mandela è figlia di Thembekile Mandela, primo figlio di Nelson Mandela e della moglie Evelyn. Thembekile morì all’età di 24 anni, quando Ndileka aveva solo 4 anni e Nelson Mandela era in carcere. Ndileka fu cresciuta dalla nonna Evelyn, donna forte dai solidi principi morali e cristiani, che incoraggiò la nipote a studiare, nella convinzione che l’educazione sia la più potente arma contro la povertà. Infermiera professionista, Ndileka è stata a fianco del nonno negli ultimi anni di vita, assistendolo durante la sua malattia. Nel 2014 ha dato vita alla Fondazione Thembekile Mandela, attraverso cui porta avanti battaglie sociali in difesa dei più deboli, con particolare attenzione ai temi della violenza contro le donne e dell’educazione dei giovani. «È una mia responsabilità, come nipote più grande di Nelson Mandela, utilizzare l’enorme privilegio del nome che porto per contrastare il razzismo, la violenza contro le donne e i bambini, la violazione dei diritti umani, in ogni momento e luogo in cui mi è possibile», afferma Ndileka Mandela.

Scheda: Giornata internazionale delle cooperative

L’International Day of Cooperatives è una celebrazione annuale che ricorre dal 1923 il primo sabato di luglio, su iniziativa dell’International Co-operative Alliance (ICA). A partire dal 1995 anche l’Onu celebra il #CoopsDay. La finalità della Giornata è promuovere la conoscenza del movimento cooperativo, evidenziando inoltre come le cooperative contribuiscano al raggiungimento dei principali obiettivi di crescita sostenibile e inclusiva posti dall’Onu. Ogni anno viene individuato un tema a cui dedicare la giornata. Per il 2019 è stato scelto “Coops 4 decent work” (“le cooperative per un lavoro dignitoso”). Le cooperative, infatti, sono imprese che mettono le persone al centro dell’azione economica, sono democraticamente controllate e danno priorità, nel luogo di lavoro, alla crescita umana e alla giustizia sociale.