Scelta cooperativa, scelta di valori

Bando Voucher per la digitalizzazione delle PMI

Con la presente, dopo mesi di attesa, siamo ad informarvi che è stato finalmente approvato il bando ministeriale del MISE, che si pone come obbiettivo quello di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali.

I fondi messi a disposizione dal Ministero sono pari a 100 milioni di euro di cui poco più di 8 milioni sono destinati alle imprese con sede in Emilia Romagna. Per le imprese aventi il rating di legalità sono state riservate delle risorse aggiuntive.

L'intervento consiste in un contributo pari al 50% delle spese ammissibili, per il tramite di voucher, per un massimo di 10.000 euro per ciascun soggetto beneficiario a favore delle imprese PMI. Il contributo è dato in regime de minimis

Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentono di:

  • migliorare l'efficienza aziendale;

  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e di forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;

  • sviluppare soluzioni di e-commerce;

  • fruire della connettività della banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet madiante la tecnologia satellitare;

  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Con il Decreto direttoriale 24 ottobre 2017, sono stati, finalmente, definite le modalità e i termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni.

La domanda (con relativa marca da bollo) per la richiesta del voucher dovrà essere presentata esclusivamente tramite procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it), a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino e non oltre alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Già a partire dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la specifica domanda. Per l'accesso e la presentazione della domanda è necessario essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi e della Pec.

Il Ministero, entro 30 giorni dalla data di chiusura dello sportello, adotta un provvedimento cumulatvo, su base regionale (tecnicamente definito come provvedimento di prenotazione del voucher), contenente l'indicazione delle imprese e dell'importo dell'agevolazione prenotata.

Per qualsiasi ulteriore specifica tecnica, modalità di rendicontazione, diciture da mettere in fattura, ecc, si consiglia vivamente di approfondire la tematica tramite consultazione del Decreto Direttoriale del 24/10/2017, reperibile sul sito del Ministero e presso lo scrivente ufficio.