Scelta cooperativa, scelta di valori

Confcooperative Emilia-Romagna: Paolo Bono nuovo responsabile per agroalimentare e pesca

Paolo Bono è il nuovo responsabile dell’area Agroalimentare e Pesca di Confcooperative Emilia-Romagna, alla quale fanno riferimento 426 cooperative con oltre 55 mila soci, 18.600 occupati e un fatturato complessivo che sfiora i 9,2 miliardi di euro.

La nomina di Bono, 42 anni, pugliese residente a Bologna, laureato in Economia e con un dottorato in Ingegneria economico-gestionale, è stata ufficializzata nei giorni scorsi durante il consiglio di presidenza della Federazione regionale, che per l’occasione ha ringraziato il modenese Antonio Ferraguti, responsabile uscente e ormai prossimo alla pensione, per la competenza, dedizione e professionalità con cui ha ricoperto l’incarico per oltre 30 anni.

Dopo aver lavorato per dodici anni nell’area agroalimentare di Nomisma e per due anni nell’agenzia di rating del Gruppo CRIF (CRIF Ratings), Bono si dedicherà ora al coordinamento e alla gestione della federazione dell’Agroalimentare e della Pesca guidata dal modenese Carlo Piccinini, eletto presidente nel corso dell’assemblea del 23 aprile.

Il consiglio regionale, riunitosi alcuni giorni fa, ha provveduto poi a eleggere i tre nuovi vicepresidenti: si tratta di Vadis Paesanti della cooperativa Tecnopesca di Comacchio (Ferrara) per la pesca; Raffaele Drei della cooperativa Agrintesa di Faenza (Ravenna) per l’ortofrutta; Ilenia Rosi della Latteria Sociale delle Ghiaie di Mezzani (Parma) per il lattiero-caseario.

Sono stati individuati anche i coordinatori di settore: Davide Vernocchi di Agrintesa per l’ortofrutta; Davide Frascari di Emilia Wine di Scandiano (Reggio) per il vitivinicolo; Giovanni Bettini della Clai di Imola (Bologna) per il zootecnico; Alessandro Bezzi della Latteria Sociale Centro di Rubbianino di San Bartolomeo (Reggio) per il lattiero-caseario; Roberto Crosara della CSM di Ostellato (Ferrara) per agricolo e servizi; Gian Paolo Emanueli della cooperativa San Gualberto di Borgo Val di Taro (Parma) per il forestale.

Infine sono stati nominati i referenti della federazione per le aree territoriali: Luca Cavrini (Cica) per Bologna, Vanni Girotti (Produttori Agricola San Rocco) per Modena, Pierangelo Laghi (Orogel Fresco) per Forlì-Cesena, Michele Mangolini (Casa Mesola) per Ferrara, Francesco Rastelli (Copap) per Piacenza, Erika Sartori (Cantina Sociale Puianello e Covilo) per Reggio Emilia, Raffaele Drei (Agrintesa) per Ravenna e Ilenia Rosi (Latteria Sociale delle Ghiaie) per Parma.