Scelta cooperativa, scelta di valori

Confcooperative Modena si dà una Mo.ssa.

Entra nel vivo il progetto Mo.ssa (Mobilità sistematica sostenibile aziendale), partito a settembre 2017 e al quale aderisce anche Confcooperative Modena. L'obiettivo è ridurre l'impatto degli spostamenti aziendali sulla mobilità complessiva del territorio e diffondere buone pratiche in grado di migliorare la qualità dell'aria e della vita.

Da oggi - lunedì 26 febbraio – le imprese private e pubbliche possono partecipare all’iniziativa attraverso il sito www.mossamodena.it.: quelle che proporranno azioni virtuose avranno l’accreditamento.

Il progetto, ideato da aMo (Agenzia per la mobilità e il trasporto pubblico locale di Modena) in collaborazione con Camera di commercio di Modena, Confcooperative Modena, Legacoop Estense, Cna Modena, Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) e Legambiente Modena, è nato a settembre 2017. Nelle scorse settimane Mo.ssa. è stato presentato nei dettagli agli enti soci di aMo e ha già ottenuto il patrocinio dell'Unione Comuni Area Nord, delle Terre d'Argine e del Comune di Modena.

Mo.ssa. collaborerà con le imprese e le amministrazioni del territorio che manifesteranno un interesse a partecipare, individuando insieme a loro soluzioni innovative per pianificare in maniera più sostenibile gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti. Nell'ambito del progetto verranno organizzate anche iniziative di formazione e supporto per i mobility manager aziendali. Saranno accreditate con il logo Mo.ssa. le aziende che metteranno in campo azioni efficaci per ridurre l’impatto ambientale degli spostamenti aziendali: per esempio, incentivare l'utilizzo del bus; attivare servizi collettivi dedicati; facilitare la creazione di equipaggi di car pooling; agevolare chi si reca al lavoro in bici mettendo a disposizione parcheggi protetti in azienda. Le azioni promosse e sviluppate verranno poi condivise sul sito.

«Da oggi le aziende virtuose nel campo della mobilità sistematica sostenibile hanno a disposizione una piattaforma per dialogare, scambiare informazioni, ricevere consulenza e formazione, mostrare le proprie soluzioni, ricevere l'accreditamento di fronte alle loro comunità - sottolinea l'amministratore unico di aMo Andrea Burzacchini - Grazie alla collaborazione con i nostri partner ci auguriamo che il progetto Mo.ssa. incoraggi le aziende a spingersi verso questa frontiera del welfare, apportando sensibili miglioramenti alla qualità della vita dei propri dipendenti e dei nostri territori».