Scelta cooperativa, scelta di valori

Consegnati da Cecilia Camellini i premi allo studio Emil Banca

ll riconoscimento è andato ai 65 ragazzi soci o figli di soci che nel 2017 si sono diplomati o laureati con il massimo dei voti

Non capita a tutti di essere premiati da una campionessa paralimpica, come la formiginese Cecilia Camellini, e da un talento della scherma mondiale, come il bolognese Matteo Neri.

È successo ieri sera ai 65 studenti (cinque modenesi) soci di Emil Banca (o figli di soci) che durante il 2017 si sono diplomati o hanno conseguito la laurea magistrale con il massimo dei voti. Ai 21 diplomati col massimo dei voti è stato consegnato un premio dal valore di 500 euro, mentre ai 44 laureati con almeno 110 è andato un premio da 700 euro.

La premiazione si è svolta al Museo Enzo Ferrari di Modena, dove il presidente di Emil Banca Giulio Magagni e il direttore generale Daniele Ravaglia, dopo aver illustrato le tre fusioni completate quest’anno dall’istituto di credito cooperativo, hanno chiacchierato con Cecilia Camellini e Matteo Neri, entrambi soci Emil Banca.

Camellini nel 2018 inizierà a collaborare con la banca, mentre Neri è diventato da poche settimane il primo testimonial nella storia ultracentenaria di Emil Banca.