Scelta cooperativa, scelta di valori

Cra Ramazzini, Domus Assistenza: «Accuse false, temperature e servizi a norma. Le famiglie sono con noi»

La temperatura interna e i servizi igienici sono a norma; il medico non è mai mancato nei momenti di necessità; da ottobre a oggi gli invii al Pronto soccorso sono stati dieci (su settanta ospiti), di cui solo uno per polmonite.

La cooperativa sociale Domus Assistenza di Modena, che gestisce la Casa residenza anziani Ramazzini per conto del Comune di Modena, replica alle accuse di Modena Volta Pagina, accuse di cui il gruppo politico sarà chiamato a rispondere in tribunale.

Domus Assistenza ricorda che l’edificio Ramazzini è nato nel 1913 come ospedale per le malattie infettive nelle colonie e trasformato in casa albergo per anziani agli inizi degli anni Settanta.

«Non c’è dubbio che la struttura sia vetusta ed entro due anni ne costruiremo una nuova. Va, però, precisato – sottolinea la cooperativa - che negli anni sono stati ugualmente effettuati numerosi interventi e manutenzioni. Nel solo 2018 Domus Assistenza ha investito 110 mila euro in interventi manutentivi, mentre l’amministrazione comunale ha speso oltre 160 mila euro.

Il tema del freddo è ricorrente, proprio perché la popolazione residente nella struttura è costituita di anziani – continua Domus Assistenza - Hera, che gestisce il calore, svolge periodicamente controlli, l'ultimo dei quali ha rilevato una temperatura superiore a quella minima richiesta per avere un ambiente accogliente. Respingiamo, perciò, il tentativo di mettere insieme una sensazione - il senso di freddo che negli anziani è presente -, con dati epidemiologici privi di fondamento. A ottobre tutti gli ospiti sono stati vaccinati nell’ottica della prevenzione primaria consigliata per le persone fragili e da ottobre a oggi una sola utente è stata ricoverata in ospedale per polmonite.

Quanto ai servizi igienici, è falso che siano inadeguati: rispettano in pieno le norme e vengono puliti almeno tre volte al giorno, anche perché non è stato operato alcun taglio alle spese per igiene e pulizie. Infine il medico: è sempre presente nei momenti di necessità, mentre lo standard operativo delle professioni sanitarie è previsto dalle norme regionali».

Domus Assistenza aggiunge che la stragrande maggioranza dei familiari e parenti degli ospiti della Cra Ramazzini apprezza la qualità dell’assistenza e la professionalità degli operatori e ne ha dato testimonianza anche oggi, dopo aver letto l’articolo pubblicato dal Carlino.

Infine, la cooperativa nega l’esistenza di problemi di vivibilità e barriere architettoniche; a tal proposito Domus Assistenza informa che l’anno scorso è stato sostituito uno degli ascensori che collegano i diversi piani.