Scelta cooperativa, scelta di valori

Emil Banca, semestrale 2019: l’utile sale a 12 milioni di euro

Sono stati più che soddisfacenti per Emil Banca i primi sei mesi 2019. Nella semestrale, infatti, la banca di credito cooperativo presente anche a Modena registra un utile vicino ai 12 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto a quello registrato al 30 giugno 2018.

Nella prima semestrale 2019 risultano positivi tutti i principali indici economici e commerciali di Emil Banca (aderente al gruppo bancario cooperativo Iccrea).

La raccolta totale supera i 5 miliardi di euro (+3,95% rispetto al 30 giugno 2018), trascinata dalla crescita di tutti e tre i comparti (diretta, amministrata e gestita).

I mezzi amministrati hanno superato i 7,8 miliardi di euro, pari al +2,42% rispetto alla semestrale scorsa. Sostanzialmente stabili gli impieghi (-0,40%), sono in netta diminuzione le sofferenze: al 30 giugno scorso il rapporto sofferenze nette/impieghi netti era dello 0,84%, tra i più bassi dItalia.

Continuano a crescere i clienti (sfiorano i 160 mila) e i soci, che hanno raggiunto quota 48.334, in aumento di circa il 2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Emil Banca resta un punto di riferimento per le famiglie, come dimostra la corsa dei mutui. Dopo lottima performance registrata nel bilancio 2018, infatti, i mutui continuano a crescere con percentuali a due cifre, trainati soprattutto dai mutui casa, che al 30 giugno 2019 segnavano un +50% rispetto alla stessa data dello scorso anno.

«Si tratta di un ottimo risultato, nel solco di quanto fatto negli anni scorsi, raggiunto senza compromessi e senza perdere la nostra anima di banca cooperativa - dichiara il direttore generale Emil Banca Daniele Ravaglia - Nel Terzo Settore, per esempio, abbiamo aumentato sia le masse amministrate (+8%) che il numero dei clienti (+6%). Numeri che confermano come il nostro istituto rappresenti un punto di riferimento per il non profit di tutta la regione, un settore che per noi è fondamentale in quanto molto vicino ai nostri valori».

«Dalle fusioni degli scorsi anni è nata una banca solida, che cresce in ogni territorio in cui è inserita, in grado di incidere sulleconomia regionale, al servizio delle persone e non dei capitali – afferma il presidente Emil Banca Giulio Magagni - La semestrale 2019 conferma anche la capacità di Emil Banca di creare utile che, come di consueto, verrà rimesso in circolo dove è stato generato, contribuendo così a migliorare lintera economia locale».