Scelta cooperativa, scelta di valori

Il Mantello, vent’anni dalla parte dei più deboli

Anche se si è costituita nel 1998, la cooperativa sociale Il Mantello di Carpi ha festeggiato il 30 marzo vent’anni di attività. Nata per occuparsi dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, ha presto ampliato il suo campo alla pulizia di spazi pubblici e gestione dei rifiuti. Nel 2001 ha aggiunto il settore socio-educativo per prendersi cura delle categorie più deboli, in particolare gli immigrati. Nel 2006 la cooperativa ha vinto il “Premio vetrina sostenibilità”, l’anno successivo è diventata sede di servizio civile nazionale. «La nostra politica è il lavoro in rete con servizi, enti, associazioni di volontariato e collaborazione con le cooperative simili alla nostra – spiega il presidente de Il Mantello Andrea Maccari - Siamo soci del Consorzio di Solidarietà Sociale di Modena e facciamo parte di Libera, con cui condividiamo la promozione della legalità e dell’impegno sociale». La cooperativa opera nei settori A e B. Nel settore A (socio-educativo) i principali destinatari degli interventi sono gli immigrati. Attualmente Il Mantello gestisce alcuni uffici comunali per gli stranieri e appartamenti per l’accoglienza. Dal 2007 la cooperativa insegna l’italiano agli stranieri nelle scuole e offre il servizio di mediazione linguistico-culturale. Dal 2015 supporta e coordina il lavoro della Consulta stranieri dell’Unione Terre d’Argine e Castelfranco Emilia. Al 31 ottobre 2018 in questo settore erano impiegate quindici persone tra alfabetizzatrici, mediatori linguistico-culturali, educatori e psicologi. La cooperativa si occupa di mediazione sociale per il Comune di Novi di Modena e svolge attività di formazione e informazione sulla raccolta dei rifiuti. Dal 2017 si occupa della mediazione dei conflitti a Carpi, oltre ad aver istituito uno sportello presso la Casa del Volontariato. Le attività del settore B (inserimento al lavoro) vanno dalla raccolta di indumenti usati alla raccolta e trasporto di rifiuti elettrici, elettronici e batterie, dalla raccolta a domicilio di ingombranti a traslochi e trasporti, dalla pulizia ecostazioni di base alla raccolta porta a porta, dallo spazzamento parchi e strade alla gestione di isole ecologiche. Dal 2011 la cooperativa gestisce un laboratorio di assemblaggio per un’azienda. Infine svolge attività di portineria e segreteria. Al 31 ottobre 2018 in questo settore erano occupati 32 lavoratori, di cui 16 svantaggiati. In vent’anni la cooperativa ha attivato complessivamente 241 posizioni lavorative, sette percorsi di tirocinio e accolto quattro ragazzi in alternanza scuola-lavoro. Infine Il Mantello promuove iniziative e progetti con lo scopo di creare reti sociali, promuovere il benessere della comunità, favorire l’integrazione degli immigrati, combattere le ludopatie, sensibilizzare sull’ambiente.