Scelta cooperativa, scelta di valori

Master & Back: commenti di Ravaglia (Emil Banca), Mondin (Er.Go) e Silverii (Aster)

Daniele Ravaglia, direttore generale Emil Banca

«Nei primi sei mesi del 2018 oltre il 40 per cento dei nuovi clienti della banca, se si escludono le imprese, sono stati giovani con meno di 35 anni. Loro sono il futuro del nostro istituto e del nostro sistema economico ed è soprattutto per loro che abbiamo cercato e voluto con forza questo accordo con il Fei. Grazie alla garanzia della Ue riusciremo a finanziare oltre 200 soggiorni studio all’estero, incidendo in maniera significativa su un sistema che oggi si basa principalmente sulla possibilità economica delle famiglie. Inoltre, con questo articolato progetto cerchiamo di rendere appetibile il ritorno in Italia di queste eccellenze cercando di mettere un freno alla fuga dei cervelli».

Patrizia Mondin - direttore Er.Go. Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori:

«Er.Go è molto lieta di partecipare al progetto Master & Back. Il progetto ha infatti un duplice obiettivo di particolare interesse per la missione istituzionale dell’azienda: da un lato sostenere, attraverso i prestiti, gli studenti in un’esperienza significativa per la loro formazione e il loro futuro professionale; dall’altro valorizzare l’attrattività del contesto socio-economico regionale per i giovani formati nei nostri atenei. A questo fine Er.Go e Aster porranno in campo misure di accompagnamento verso il lavoro durante e alla conclusione del percorso degli studi, puntando alla valorizzazione dell’esperienza internazionale prevista nei corsi di laurea magistrale contemplati nel progetto».

Marina Silverii - direttore di Aster

«Aster, nel suo ruolo di facilitatore di processi di innovazione a tutti i livelli, è attiva anche nel favorire la nascita di strumenti finanziari nuovi che vadano incontro alle esigenze delle imprese in un mercato sempre più dinamico e aperto. Consapevoli che, al centro di ogni processo di innovazione, ci sono sempre le persone, con questa nuova sfida rafforziamo il nostro impegno nel favorire il rientro degli studenti, impegnandoci con azioni concrete tese a valorizzare le loro competenze presso le imprese emiliano-romagnole che operano in settori trainanti ed emergenti, così come definiti dalle strategie di specializzazione intelligente regionale».