Scelta cooperativa, scelta di valori

Needo, il primo nido d’infanzia on demand

Un nido d’infanzia on demand (cioè su richiesta) che può sorgere in qualsiasi luogo e per qualunque periodo di tempo, andando incontro alle esigenze di famiglie, aziende e piccoli Comuni, favorendo la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, l’occupazione femminile e il welfare aziendale e/o territoriale. Tutto questo è Needo, una start up iscritta nel registro delle start up innovative e anche cooperativa sociale, premiata due anni fa dalla giuria di Imprendocoop. Needo, che nasce nel 2017 da un’idea di Vanessa Boccia (interior designer) con il supporto di Elisa Lombi (coordinatrice pedagogica), è un grado di garantire un'offerta educativa che assicura un pacchetto completo di servizi: la struttura, grazie alla rigenerazione di container marittimi in ottica di economia circolare e sostenibilità, il progetto pedagogico dedicato, il personale educativo qualificato e formato. «Needo nasce per dare risposte alle esigenze di oggi. Il diritto di una donna di essere madre. Il diritto al lavoro. Il diritto alla felicità», spiega Vanessa Boccia. Pochi giorni fa a Carpi, presso la sede di Daniela Dallavalle spa, si è tenuto il lancio del progetto, selezionato tra i dieci vincitori del bando “UniCredit Carta E 2017” per il sostegno all’occupazione giovanile. In quell'occasione è stato presentato il primo prototipo di Needo, due moduli container affiancati che hanno creato uno spazio in cui sono state proposte attività laboratoriali per i bambini. Info: www.asiloneedo.it