Scelta cooperativa, scelta di valori

Scuola Pallavolo Serramazzoni: #piùsportxtutti finanziato da Fondazione Vodafone

C’è anche un progetto della società cooperativa sociale sportiva dilettantistica Scuola Pallavolo Serramazzoni tra i 23 progetti vincitori del bando Oso (Ogni sport oltre).

Oso è la piattaforma digitale promossa da Fondazione Vodafone per avvicinare allo sport le persone con disabilità. Lanciata un anno fa, Oso è una community aperta a tutti che mette in contatto persone con disabilità, istruttori e professionisti sportivi e dove si possono trovare informazioni utili per praticare sport, conoscere i centri sportivi rivolti ai disabili e scoprire le storie di chi, attraverso lo sport, è riuscito a superare ogni barriera.

È stato stanziato un finanziamento di 2 milioni di euro per avvicinare le persone con disabilità allo sport. Con oltre mille realtà presenti sulla piattaforma e oltre 400 mila euro raccolti attraverso il crowdfunding, a meno di un anno dal lancio Oso è un punto riferimento per lo sport paralimpico in Italia. Con i 23 progetti selezionati da questo nuovo bando, Fondazione Vodafone conferma il suo impegno nel voler rendere lo sport un diritto di tutti, oltre le barriere della disabilità.

La Scuola di Pallavolo Serramazzoni ha sottoposto alla Fondazione Vodafone il progetto #piùsportpertutti, dedicato ai ragazzi portatori di disabilità fisiche o mentali del territorio del Frignano, che senza limiti di età possono accedere agli impianti della cooperativa. Seguiti da un team di istruttrici, guidate da Ilaria Boccaleoni e Monica Ghirardini, i ragazzi hanno la possibilità di avvicinarsi alla pratica sportiva, provando discipline diverse, ma sopratutto divertendosi insieme.

Il progetto ha già portato a compimento il suo primo traguardo: il camp #piùsportxtutti, che si è svolto dal 10 al 14 giugno a Bellaria Igea Marina e al quale hanno partecipato dodici ragazzi e cinque operatori. Nato con l'idea di dare continuità all'attività svolta durante la stagione sportiva, ha offerto ai ragazzi la possibilità di vivere un'esperienza extra-sportiva insieme agli amici.

È partito anche il centro estivo Serramazzoni, dove i ragazzi di #piùsportxtutti partecipano per la prima volta non in veste di iscritti, bensì come istruttori. Seguiranno i bimbi più piccoli in attività laboratoriali e saranno loro a indicare le attività da fare al gruppo di lavoro. L'attività classica riprenderà poi con l'inizio dell'anno scolastico, quando ripartirà l'annata sportiva.