Scelta cooperativa, scelta di valori

Il 3 settembre s’inaugura a Formigine la rassegna “L’uomo e la sua dignità”, voluta dalla famiglia di Giuliano Iotti, fondatore dell’associazione di volontariato San Gaetano e della cooperativa sociale Monte Tabor scomparso il 4 settembre 2016.

Alle 17.30, presso il centro pastorale S. Francesco (piazza Roma 58), si terrà l’incontro con il noto psichiatra Vittorino Andreoli, che presenterà il saggio “La gioia di vivere”.

«La maggior parte di noi è affetta dalla fatica di vivere – spiega Andreoli – Siamo sempre in azione e mai soddisfatti, destinati a rincorrere un futuro che non c’è e forse non ci sarà mai, spinti nella lotta per il potere dalle nostre ambizioni, dalla paura dell’insuccesso o perfino della morte. Il magico potere della gioia non è altro che la capacità, che tutti abbiamo dentro, di passare dalla dimensione dell’io a quella del noi, di vivere in relazione con gli altri contando sui legami affettivi, guardando in faccia il presente».

Vittorino Andreoli, psichiatra di fama internazionale, è stato direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona – Soave ed è membro della New York Academy of Sciences. Dopo la formazione medica, i suoi interessi si orientano verso la neurologia e la psichiatria, per approfondire la teoria della plasticità encefalica. Accanto alle ricerche sulla biologia e sull’ecologia della follia, è intervenuto su questioni di criminologia, spesso in occasione di fatti di cronaca.

La rassegna “L’uomo e la sua dignità” continua il 17 settembre alle 15.30 con lo psicoterapeuta Alberto Zucconi e il 23 settembre con lo psicologo Alberto D’Uria.