Scelta cooperativa, scelta di valori

Martedì 13 novembre l’evento alla presenza dell’assessore regionale Emma Petitti

Quale ruolo può assumere la cooperazione nelle politiche di contrasto e prevenzione alla violenza sulle donne nei luoghi di lavoro? E quali situazioni si riscontrano nelle cooperative della nostra regione? Partendo da queste domande, la commissione dirigenti cooperatrici di Confcooperative Emilia-Romagna ha promosso la ricerca “View. Violenza, Impresa e Welfare. Il ruolo della cooperazione per l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile”, curata dall’economista modenese Francesca Corrado e realizzata con il contributo di Fondosviluppo/Confcooperative. Si tratta di un lavoro avviato più di un anno fa, unico nel suo genere e finalizzato a mappare le situazioni di contrasto e prevenzione alla violenza sulle donne all’interno delle imprese cooperative, per capire quali buone pratiche portare avanti e dove aprire nuovi spazi di intervento. La presentazione della ricerca è in programma martedì prossimo 13 novembre a Zola Predosa (Bologna)

L’iniziativa, che rientra nelle celebrazioni del 50 esimo anniversario di Confcooperative Emilia-Romagna, si svolge a Villa Edvige Garagnani alle 10 all’interno dell’evento “Più forti insieme”, nel corso del quale sarà promosso un confronto su questi temi tra istituzioni, esperti tecnici e imprese.

Il programma

L’evento “Più forti insieme” inizia alle 10 con il saluto del presidente di Confcooperative Emilia-Romagna Francesco Milza; dopodiché la parola passa all’assessore alle Pari opportunità della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti, che interverrà su “Le politiche regionali per il contrasto alla violenza”. A seguire l’intervento della presidente nazionale della commissione dirigenti cooperatrici di Confcooperative Anna Manca, che relazionerà su “La Commissione nazionale: Il Tavolo ministeriale sulle Pari Opportunità”. Spazio poi agli interventi di Silvia Rossi, direttore di Fondosviluppo/Confcooperative (“Fondosviluppo a sostegno dei progetti di responsabilità sociale”) e di Anna Piacentini, presidente commissione dirigenti cooperatrici di Confcooperative Emilia-Romagna (“Il progetto VIEW: l’impegno della commissione dirigenti cooperatrici nel contrasto alle molestie e alle violenze di genere”). Alle 11 è in programma la tavola rotonda con gli esperti: “Il contrasto come responsabilità di tutta la comunità”, moderata da Anna Manca. Partecipano Giancarla Tisselli (psicologa), Alvaro Gafare (associazione Maschi che si immischiano), Valentina Pacella (cooperativa sociale L’Arco) e Maria Scagnelli (cooperativa sociale Casa del Fanciullo). Alle 11.45 sarà l’economista e ricercatrice Francesca Corrado a presentare i risultati della ricerca VIEW. Dalle 12.05 via alla tavola rotonda delle imprese: “Le esperienze concrete”, moderata da Mirella Paglierani, presidente Gemos. Partecipano le cooperative sociali La Venenta, MondoDonna e Madre Teresa, insieme alla consigliera regionale di Parità Sonia Alvisi. Infine, alle 12.45 le conclusioni, affidate ad Anna Piacentini e a Roberta Mori, presidente della commissione regionale Parità e Diritti delle persone. Buffet conclusivo per tutti gli intervenuti. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Zola Predosa.

Più forti insieme