Scelta cooperativa, scelta di valori
Back to top

Confcooperative Modena

Bando OCM Vitivinicolo – Misura Investimenti 2019

E’ stato pubblicato il bando del “Programma Nazionale di Sostegno per il Settore Vitivinicolo – Programma Operativo di Misura – Investimenti Annualità 2019” finalizzato a sostenere gli interventi materiali ed immateriali in impianti enologici di trasformazione e/o commercializzazione, funzionali al miglioramento delle PMI.

La dotazione finanziaria sul presente bando è pari a 5.418.277 (superiore rispetto al bando precedente) euro di cui il 60% dei fondi sono destinati per investimenti nelle cooperative di trasformazione (cantine sociali).

Diversamente che nel passato, con questa programmazione possono partecipare al bando sia le PMI che le “grandi imprese” che prima erano escluse sulle misure dell’OCM e che potevano beneficiare solamente dei bandi del PRSR.

L’aiuto finanziario sarà concesso sotto forma di contributi in conto capitale che variano a seconda della dimensione delle imprese e sarà pari a:

  • 40% della spesa ammissibile per le PMI;

  • 20% della spesa ammissibile per le imprese qualificabili come intermedie;

  • 19% della spesa ammissibile per le imprese considerate Grandi imprese.

Gli investimenti dovranno avere una dimensione minima di almeno 40.000 euro ed una dimensione massima di 1.000.000 di euro.

Le domande possono essere presentate entro e non oltre le ore 13.00 del 13 settembre 2018.

I beneficiari del contributo sono:

  • Imprese che svolgono attività di trasformazione e/o commercializzazione di prodotti vitivinicoli, attraverso le prevalente acquisizione della materia prima da terzi (acquisto e/o conferimento da soci) – tra queste le cooperative vitivinicole;

  • Imprese agricole di base che effettuano la trasformazione della materia prima e la successiva commercializzazione delle proprie produzioni cui è riservato un 40% di contributi.

Sono ammissibili al contributo le spese per investimenti materiali ed immateriali quali:

  1. Costruzione/ristrutturazione di immobili;

  2. Acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature specifici funzionali all’attività di trasformazione e/o commercializzazione;

  3. Arredi ed allestimenti finalizzati alla funzionalità di punti vendita diretta al consumatore finale dei prodotti aziendali;

  4. Creazione e/o implementazione di siti internet, finalizzati all’e-commerce;

  5. Acquisto di software;

  6. Spese tecniche, quali onorari di professionisti e consulenti;

La graduatoria è prevista entro la data del 10 dicembre 2018; i progetti approvati dovranno essere realizzati e rendicontati inderogabilmente entro il termine del 1 luglio 2019.