Back to top

Confcooperative Modena

Campagna di Emil Banca contro lo spreco alimentare

Passare in dodici mesi dagli attuali 360 a 330 grammi di cibo buttato tutte le settimane da ogni famiglia dei propri dipendenti.

È l’obiettivo che Emil Banca ha fissato nel piano triennale per la sostenibilità, in coerenza con l’Agenda Onu 2030 che, al punto 12.3, chiede di ridurre lo spreco alimentare del 50% entro i prossimi otto anni.

Lo scorso dicembre 340 dipendenti di Emil Banca (il 47% del totale) hanno risposto a un questionario per verificare le proprie abitudini alimentari e i principali comportamenti legati allo spreco alimentare. I risultati dello studio, gestito dall’osservatorio Waste Watcher International (partner scientifico della campagna Spreco Zero), presieduto dal docente Andrea Segrè, hanno evidenziato che lo spreco alimentare medio settimanale delle famiglie dei collaboratori di Emil Banca è di 367 grammi, contro i 529 della media nazionale.

La banca di credito cooperativo presente anche a Modena si è posta l’obiettivo di ridurre lo spreco di almeno il 10% entro i prossimi dodici mesi.

Per farlo ha puntato prima di tutto sulla formazione. Nelle prossime settimane saranno disponibili video in cui si parlerà dei vari metodi per sprecare meno, partendo da una maggior programmazione e una lista della spesa ponderata per non cadere nelle lusinghe del marketing.

Tra un anno si ripeterà la rilevazione per monitorare i progressi e misurare il raggiungimento dell’obiettivo finale.

Nel frattempo il progetto sullo spreco alimentare ha già prodotto i primi risultati positivi: su proposta del proprio comitato endoconsiliare per la sostenibilità, Emil Banca ha donato alla ong Cefa 10 euro per ogni questionario compilato. La somma donata (3.400 euro) servirà per installare cinque impianti di irrigazione a goccia in Etiopia a beneficio di 500 agricoltori, permettendo un miglioramento della produzione agricola e della sicurezza alimentare della popolazione coinvolta.

Secondo i dati dell’osservatorio Waste Watcher International, sostenuto da anni da Emil Banca, in Italia si spreca cibo per 10 miliardi di euro all’anno, buttando tra i rifiuti, se si considera anche lo spreco della filiera, più di 3,5 milioni di tonnellate di alimenti ogni dodici mesi.