Back to top

Confcooperative Modena

Emil Banca supporta la crescita di Illumia spa con finanziamento di 8 milioni

Emil Banca finanzia la crescita di Illumia spa, azienda bolognese (con punti vendita anche in provincia di Modena) operante nel mercato libero dell’energia elettrica e gas naturale.

Banca e azienda hanno sottoscritto un accordo di finanziamento per un ammontare di 8 milioni di euro assistito da Sace tramite Garanzia Italia, lo strumento del “decreto Liquidità” destinato al sostegno delle imprese italiane colpite dall’emergenza Covid-19.

Il finanziamento è finalizzato a sostenere il piano di crescita della società, nonché a fronteggiare gli impatti del contesto pandemico. In una fase così delicata per tutto il tessuto economico e sociale, l’accordo con la banca di credito cooperativo presenta anche a Modena consentirà a Illumia di sviluppare il proprio piano di investimenti, con benefici per il territorio nel quale opera.

Il gruppo Tremagi, che controlla le attività di Illumia, è un family business italiano operante nel mercato della fornitura di energia e gas naturale che conta circa 400 mila clienti sul territorio nazionale. Il bilancio 2021 ha superato i 32 milioni di Ebitda, in crescita del 25% sul 2020, con un fatturato di 826,16 milioni di euro. Il gruppo, tramite la sua controllata Wekiwi, è presente anche in Francia dal 2019 e lo sarà in Spagna dal 2023.

«Dopo anni di proficua collaborazione con Illumia, i cui valori di sostegno al territorio e alla sostenibilità ci accomunano, – dichiara il direttore generale di Emil Banca Daniele Ravaglia – abbiamo rafforzato ancora di più il rapporto con un’operazione che ha coinvolto anche il gruppo bancario Iccrea. Questa operazione consentirà di sviluppare le attività di Illumia con un’attenzione particolare alle problematiche scaturite a causa della pandemia e della crisi energetica, con conseguente forte incremento dei costi. L’operazione avrà effetti positivi su tutta la filiera, in quanto aiuta a dare maggior forza al nostro cliente nel trattare coi fornitori i prezzi che poi vengono ribaltati sui clienti, con possibilità di contenimento degli stessi».

«Il 2021 si è concluso per noi con un incremento della marginalità e dei clienti, nonostante la crisi dei prezzi che ha stravolto il mercato negli ultimi mesi dell’anno – aggiunge Marco Bernardi, presidente di Illumia – Il 2022 sta confermandolo lo stesso trend e proprio per questo motivo il sostegno del mondo finanziario è fondamentale per far fronte alle esigenze di liquidità del gruppo in un’ottica sostenibile di lungo periodo. Siamo quindi contenti di lavorare con Emil Banca per la velocità e proattività con la quale si è mossa nel supportare la nostra crescita».