Back to top

Confcooperative Modena

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Caramaschi: «Serve una trasformazione culturale»

«È impegno quotidiano della cooperazione promuovere e valorizzare le donne, come lavoratrici, imprenditrici e cittadine, creando condizioni di pari opportunità e valorizzazione del bene comune».

Lo dichiara il presidente di Confcooperative Terre d’Emilia Matteo Caramaschi ricordando l’adesione della centrale cooperativa alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

«Riteniamo doveroso porci come obiettivo non la riduzione, ma la cessazione definitiva di ogni forma di violenza, discriminazione e limitazione delle potenzialità femminili nella vita domestica, lavorativa e civile – afferma Caramaschi –

La brutalità delle violenze di cui ci raccontano i giornali non deve farci dimenticare il rischio che anche nei contesti più quotidiani, non segnati dal sangue, si realizzino forme silenti di prevaricazione capaci di impedire alle donne di emergere e affermarsi a parità di condizioni degli uomini.

È a partire dalla quotidianità e dal territorio che, come organizzazione di rappresentanza delle imprese cooperative, ci impegniamo a vigilare e a promuovere una cultura delle pari opportunità, nei contesti di lavoro e impegno civile propri del mondo cooperativo.

Sapendo che urge innanzitutto una trasformazione culturale affinché si determini un cambiamento autentico nei rapporti tra i generi in tutti i contesti nei quali ancor oggi, a tratti, – conclude il presidente di Confcooperative Terre d’Emilia – vediamo emergere forme di violenza, abuso e sopraffazione».