Scelta cooperativa, scelta di valori
Back to top

Confcooperative Modena

Power Energia “taglia” le bollette alle parrocchie modenesi

Bollette di luce e gas meno care per le parrocchie modenesi grazie alla convenzione tra Power Energia e Faci (Federazione associazioni clero Italia).

Power Energia è la cooperativa di utenza nata nel 2006 e di cui è amministratore delegato il mirandolese Cristian Golinelli, direttore di Confcooperative Modena.

Accreditata presso l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, è specializzata nella fornitura di energia verde certificata, gas e servizi per la sostenibilità.

«A Modena e provincia associamo una quindicina tra parrocchie, oratori e altri enti, mentre a livello nazionale sono una sessantina – dichiara Golinelli – Confidiamo che molte altre realtà vogliano cogliere questa opportunità».

Power Energia fornirà agli iscritti Faci un’analisi gratuita della situazione delle forniture di energia elettrica e gas, evidenziando gli eventuali oneri non dovuti che stanno pagando e i risparmi proposti. Ai soci Faci applicherà uno sconto del 60% della componente Pcv (Prezzo commercializzazione vendita). Inoltre sarà estesa a tutti gli associati la possibilità di applicare lo scaglione tariffario migliore, destinato solitamente ai grandi consumatori. Viene garantito un ristorno annuo, il cui importo varierà in base all’andamento del bilancio economico della cooperativa. Infine Power Energia mette a disposizione dei soci Faci personale qualificato che potrà essere contattato direttamente, senza passare da call center o numeri verdi.

«Nell’arcidiocesi di Modena-Nonantola il progetto è stato avviato ormai più di un anno fa, in piena pandemia, rispondendo alle richieste di alcuni parroci e con l’approvazione dell’arcivescovo Erio Castellucci, del vicario generale don Giuliano Gazzetti e dell’economo diocesano – spiega don Roberto Montecchi, responsabile Servizio valorizzazione e gestione del patrimonio immobiliare parrocchiale e diocesano – Ci chiedevamo come costituire un gruppo di acquisto che potesse portare vantaggi alle parrocchie, in termini di risparmio economico. Dopo aver valutato diverse proposte, si è scelto di convergere su Power Energia, soluzione che ci pare vantaggiosa per molteplici aspetti: l’abbattimento delle bollette, l’assenza di vincoli temporali, la valutazione proposta a ciascuna parrocchia prima del cambio di contratto e la sostenibilità ambientale, dato che si parla di energia green. Diverse parrocchie hanno aderito, altre si sono interessate e, in termini di risparmio, i risultati sono concreti. La firma della convenzione con Faci conferma la validità della nostra scelta».

«La convenzione con Power Energia è uno strumento di risparmio per le parrocchie, soprattutto in questo difficile momento storico – sottolinea il presidente di Faci don Maurizio Giaretti – Ci auguriamo di poter rendere un servizio utile ai confratelli sacerdoti e ringraziamo Power Energia per averci scelti come partner in questa iniziativa.

Il risparmio non è desiderio di guadagnare, ma di creare la possibilità di attuare lo stile di carità che il Santo Padre Francesco ci richiama con insistenza.

Ciò che si risparmia nella gestione economica della struttura può essere felicemente usato per rispondere alle necessità primarie della nostra gente che, purtroppo sempre più spesso, si trova in grande sofferenza. Speriamo di aver creato una buona occasione per vivere la carità».