Scelta cooperativa, scelta di valori
Back to top

Confcooperative Modena

Agevolazioni per progetti aziendali di Digital Transformation.

Il Decreto direttoriale MISE dello scorso 9 giugno 2020 disciplina le agevolazioni sulla Digital Transformation istituite dall’articolo 29, del decreto-legge 34/19 – “Decreto crescita”.

Tali misure sostengono progetti a favore delle PMI per l’implementazione di tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 e altre soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

Le aziende finanziabili devono

  • operare in prevalenza o primariamente nei settori manifatturiero e/o servizi per le imprese manifatturiere, turismo, commercio

  • avere conseguito nell’ultimo bilancio un importo dei ricavi per almeno € 100.000 con almeno due bilanci approvati.

È prevista la possibilità di presentare progetti congiunti con raggruppamenti – non più di 10 imprese – realizzati tramite contratto di rete o altre forme contrattuali di collaborazione, compresi il consorzio accordo di partenariato. Tale formula comporterà la presenza di un soggetto promotore capofila qualificato come DIH-digital innovation hub o come EDI-ecosistema digitale per l’innovazione.

L’implementazione nei progetti potrà avvenire tramite:

  • tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. – advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics –

  • tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera – ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori; software; piattaforme e applicazioni digitali per la gestione ed il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio; sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati, geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things e altre tecnologie.

I progetti devono prevedere un importo di spesa non inferiore a € 50.000 e non superiore a 500.000, dovranno essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione e prevedere una durata non superiore a 18 mesi dalla data della concessione,con possibile proroga di 6 mesi.

I progetti devono prevedere la realizzazione di:

  • attività di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione, ovvero

  • investimenti

Per entrambe le tipologie le spese ammissibili saranno pari al 50%, 10% sotto forma di contributo e 40% come finanziamento agevolato a tasso zero con rate semestrali da restituire in 7 anni massimo.

Segnaliamo che le iniziative di innovazione di processo o dell’organizzazione rientreranno nelle intensità massime di aiuto previste dall’articolo 29 del regolamento UE 651/2014, mentre le agevolazioni per i progetti di investimento vengono concesse nei limiti e secondo i massimali stabiliti dal Regolamento (UE) 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 “de minimis”.

La procedura di valutazione sarà a sportello.

In attesa del decreto direttoriale in cui saranno indicati i termini per la presentazione delle domande, alleghiamo il testo del decreto disponibile al link

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/digital-transformation

Per informazioni potete contattare Giuseppe Caserta all’indirizzo caserta.g@confcooperative.it.