Back to top

Confcooperative Modena

Domus Assistenza, 40 anni a testa alta

Quarant’anni fa – il 17 maggio 1982 – nasceva la cooperativa sociale Domus Assistenza.

Furono una quindicina di donne modenesi, appena uscite da un corso per operatore socio-assistenziale organizzato da Confcooperative Modena, a costituire la cooperativa divenuta negli anni leader provinciale nel settore dei servizi alla persona. Giuliana Marchetti fu la prima presidente, seguita da Gaetano De Vinco, che ha guidato Domus dal 1992 al 2021.

Nei primi anni la cooperativa era specializzata nell’assistenza domiciliare agli anziani; poi ha ampliato l’attività alle strutture per anziani e disabili, ai settori educativo-scolastico e sanitario.

Oggi Domus Assistenza, aderente a Confcooperative Modena, ha 1.700 addetti tra soci e lavoratori e nel 2021 ha fatturato oltre 48 milioni di euro. La cooperativa gestisce in toto strutture complesse, come quelle per anziani, bambini e disabili.

Nel 2017 ha vinto la gara per la realizzazione della nuova casa residenza per anziani gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa di Ravarino, che ha 75 posti, è stata aperta nel 2019 e sarà gestita da Domus per 27 anni.

Dal 2021 Domus gestisce “Francesco e Chiara”, il centro servizi per la terza età creato 25 anni fa a Pavullo da padre Sebastiano Bernardini.

A Modena la cooperativa ha investito oltre 8 milioni di euro per costruire la nuova casa residenza anziani Vittoria ed Ermanno Gorrieri, che avrà 90 posti, sarà pronta entro fine anno e sostituirà l’attuale Ramazzini.

Il 25 giugno ad Acquaria di Montecreto sarà inaugurata Casa della Mariola, la nuova struttura residenziale socio-riabilitativa per disabili adulti del Frignano che Domus ha costruito per conto del Comune di Montecreto. Sarà la nuova sede dell’attuale centro residenziale per disabili Casa della Mariola di Acquaria e del centro semiresidenziale “Bucaneve 2” di Poggioraso di Sestola; la cooperativa ha investito 2 milioni di euro e gestirà la struttura per 25 anni.

«In questi 40 anni siamo sempre rimasti fedeli alla nostra mission: prendersi cura delle persone fragili del nostro territorio – dichiara Guido Gilli, presidente di Domus Assistenza – Siamo diventati grandi per garantire ai nostri soci un lavoro stabile e di qualità. Restiamo al fianco delle amministrazioni pubbliche per co-progettare e gestire servizi di welfare sempre più inclusivi e in grado di rispondere ai bisogni di oggi e di domani della nostra comunità».