Back to top

Confcooperative Modena

Fondo di garanzia PMI

E’ operativa la Sezione Speciale del Fondo Centrale destinata all’imprenditoria femminile. Con una dotazione di 20 milioni di euro, consentirà alle PMI in rosa di accedere con maggiore facilità e a condizioni di favore a 300 milioni di credito attivato. Possono accedere al Fondo, tra le altre, le imprese femminili costituite in forma cooperativa aventi una base sociale costituita per almeno il 60% da donne.

Queste le principali caratteristiche del Fondo:

Utilizzo delle risorse per interventi d garanzia diretta, cogaranzia e controgaranzia del Fondo, a copertura di operazioni finanziarie finalizzate all’attività di impresa; Ripartizione del rischio al 50% tra le risorse a valere sul Fondo e quelle della Sezione Speciale; Condizioni più favorevoli per la concessione della garanzia; Riserva di una percentuale ad interventi in favore di imprese start up.

Sono ammissibili alla Garanzia Diretta le operazioni finanziarie direttamente finalizzate all’attività d’impresa, secondo modalità e criteri specifici in relazione alle tipologie di operazioni di seguito indicate:

  1. le Operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;

  2. le Operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;

  3. le Operazioni sul capitale di rischio;

  4. le Operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;

  5. le Operazioni a favore delle piccole imprese dell’indotto di imprese in amministrazione straordinaria di durata non inferiore a 5 anni;

  6. le Altre operazioni finanziarie.

Nell’ambito delle Operazioni di durata non inferiore a 36 mesi e delle Altre operazioni finanziarie, sono ammissibili (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

le operazioni di liquidità finalizzate, ad esempio, al pagamento dei fornitori, al pagamento delle spese per il personale, ecc.;

le operazioni di consolidamento delle passività a breve termine accordate da un soggetto finanziatore diverso nonché appartenente ad un diverso gruppo bancario, rispetto a quello che ha erogato i prestiti oggetto di consolidamento;

le operazioni di rinegoziazione dei debiti a medio/lungo termine, ossia le operazioni finalizzate alla modifica dei piani di rimborso attraverso l’allungamento della durata, la rimodulazione delle quote capitale e/o l’applicazione di un tasso d’interesse inferiore, a cui sia connessa una nuova delibera di concessione del soggetto richiedente ed una nuova erogazione;

le operazioni di fideiussione strettamente connesse all’attività “caratteristica” dell’impresa e aventi ad oggetto un obbligo di pagamento del soggetto beneficiario finale (a titolo esemplificativo e non esaustivo, fideiussioni a garanzia di pagamento forniture, di canoni di locazione, ecc.). Non sono ammissibili alla Garanzia Diretta le operazioni di fideiussione connesse all’attività “non caratteristica” dell’impresa;

le operazioni a fronte di investimento;

i Prestiti partecipativi;

i Finanziamenti a medio – lungo termine

Per informazioni e assistenza alla presentazione delle pratiche contattare la Dott.ssa Francesca Ferrari, ferrari.fr@confcooperative.it tel. 059-384722