Scelta cooperativa, scelta di valori
Back to top

Confcooperative Modena

Lambrusco: la Cantina Formigine Pedemontana festeggia 100 anni

Compie cent’anni la Cantina Formigine Pedemontana, il maggior produttore di Lambrusco a sud della via Emilia. L’anniversario viene festeggiato sabato 5 settembre in centro storico a Formigine con degustazioni e altre iniziative che si svolgono nell’arco dell’intera giornata nell’ambito del Settembre Formiginese.

La storia della cantina inizia il 14 maggio 1920, quando 49 agricoltori della zona fondano in via Pascoli la Cantina sociale di Formigine. Il primo presidente è Eugenio Guastalla, lungimirante possidente terriero di origine ebraica che guida la cantina fino al 1938, quando deve dimettersi a seguito dell’approvazione delle leggi razziali.

Il lavoro iniziato da quei pionieri non si è mai interrotto e, a un secolo di distanza, oggi l’antica cooperativa è diventata la Cantina Formigine Pedemontana, nata dalla fusione con la Cantina Pedemontana di Sassuolo.

Aderente a Confcooperative Modena, la cooperativa associa 380 coltivatori che producono uve pregiate su un’estensione di oltre 600 ettari di vigneti, di cui il 70% di Lambrusco Grasparossa di Castelvetro doc. Dal 2018 il presidente è il 47 enne Dante Chiletti, imprenditore agricolo di Fiorano Modenese che produce uva in undici ettari in proprietà.

La Cantina Formigine Pedemontana è in grado di lavorare e trasformare 110 mila quintali di uva l’anno nello stabilimento costruito in via Radici in Piano a Corlo e inaugurato nel 2006. Concepito con soluzioni all’avanguardia, conserva uno sguardo rivolto alla tradizione per fondere il passato con il futuro, la secolare esperienza della vinificazione tradizionale con la ricercatezza del gusto moderno.

Un punto vendita e una sala degustazione accolgono i consumatori e propongono vini di qualità, grazie ai quali l’anno scorso la Cantina Formigine Pedemontana è finita nella top ten delle cantine italiane con la più alta web reputation.