Scelta cooperativa, scelta di valori
Back to top

Confcooperative Modena

Legge di bilancio 2021 – Principali novità in tema di credito ed agevolazioni connesse

Moratoria dei finanziamenti

Viene prorogata dal 31 gennaio 2021 al 30 giugno 2021 la moratoria straordinaria per le PMI prevista dall’art. 56 del Decreto Cura Italia. La proroga della moratoria opera automaticamente senza alcuna formalità, salva l’ipotesi di rinuncia espressa da parte dell’impresa beneficiaria, da far pervenire al soggetto finanziatore entro il termine del 31 gennaio 2021 o, per talune imprese del comparto turistico, entro il 31 marzo 2021. I soggetti che non hanno ancora beneficiato di tale moratoria, possono accedervi presentando apposita richiesta al soggetto finanziatore entro il 31 gennaio 2021.

Fondo centrale di garanzia delle PMI

I finanziamenti fino a 30 mila euro garantiti al 100% dal Fondo centrale di garanzia delle PMI la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19, possono avere, a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge, una durata di 15 anni (in luogo dei 10 anni attualmente previsti). Il beneficiario dei finanziamenti già concessi alla data di entrata in vigore della Legge di bilancio 2021 può chiedere il prolungamento della loro durata, con il mero adeguamento della componente del tasso d’interesse applicato, in relazione alla maggiore durata del finanziamento.

Inoltre viene prorogata dal 31 dicembre 2020 al 30 giugno 2021 l’operatività dell’intervento straordinario in garanzia del Fondo centrale di garanzia delle PMI, previsto dal Decreto Liquidità.

Fanno eccezione rispetto alla regola generale le garanzie a favore delle imprese cd. “mid cap” (imprese con un numero di dipendenti non inferiore a 250 e non superiore a 499), che sono concesse dal Fondo, alle condizioni ivi previste, fino al 28 febbraio 2021. Tali imprese saranno ammesse alla garanzia della SACE dal 1 marzo al 30 giugno 2021 alle condizioni agevolate del Fondo centrale di Garanzia delle PMI: garanzie a titolo gratuito; copertura del 90% del finanziamento ; importo massimo garantito di 5 milioni di euro decurtato della quota capitale dei finanziamenti non rimborsati assistiti dalla garanzia del Fondo centrale.

SACE

Viene prevista la proroga fino al 30 giugno 2021 (in precedenza 31 dicembre 2020) della concessione da parte di SACE spa, di garanzie a favore di banche, istituzioni finanziarie nazionali e internazionali, altri soggetti abilitati all’esercizio del credito in Italia, per finanziamenti sotto qualsiasi forma alle imprese con sede in Italia colpite dall’emergenza COVID-19. E’ previsto anche un ampliamento dell’ambito applicativo delle garanzie SACE (cessioni di crediti pro-soluto e operazioni di finanziamento con rinegoziazione del debito purché si preveda l’erogazione di credito aggiuntivo in misura pari al 25% dell’importo del finanziamento oggetto di rinegoziazione a condizione che il rilascio della garanzia comporti un minor costo e/o una maggiore durata del finanziamento).

Nuova Sabatini

Finalmente, dopo tante richieste, viene previsto che il contributo statale della “Nuova Sabatini” per le imprese che presentano la domanda a far data dal 1° gennaio 2021, venga erogato in un’unica soluzione (fino ad adesso era previsto solo in caso di finanziamento di importo non superiore a 200.000 euro).

Gli uffici di Confcooperative Modena sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.